Dead to me – Amiche per la morte (2019-2020)

di Registi vari

con Christina Applegate, Linda Cardellini, James Marsden, Sam McCarthy, Diana Maria Riva

Questa seconda stagione di Dead to me riprende e ripropone il collaudato meccanismo che già nella prima aveva dimostrato di funzionare e che ruota attorno al rapporto tra le due nemiche/amiche (adesso molto più amiche) Jen e Jude, interpretate rispettivamente da Christina Applegate e Linda Cardellini. È l’alchimia che le due attrici hanno saputo costruire a rappresentare la parte più convincente della serie, tra scambi di battute, commenti al vetriolo di Jen, bugie inventate su due piedi per venire fuori da situazioni imbarazzanti o compromettenti. Bisogna infatti ricordare che le due portano sulle spalle un fardello non da poco: l’omicidio di Steve (l’ex di Jude) e l’occultamento del suo cadavere…

Dead to me si regge proprio sui dialoghi, sugli scatti di frustrazione conditi da cattiverie e parolacce di Jen, sul modo di fare tra il buonista e lo svampito di Jude. Anche perché, se dobbiamo analizzare la trama, è indispensabile chiudere un occhio (e spesso anche tutti e due) sul susseguirsi degli eventi. Le situazioni vengono infatti portate sempre al limite, le coincidenze sono obiettivamente troppe e, se cercate anche solo una parvenza di realismo e credibilità, qui non ne troverete.

Insomma Dead to me è la classica serie Tv poco impegnativa da guardare – sebbene a suo modo cerchi comunque di indagare su sentimenti importanti, come le conseguenze di una perdita, il perdono, l’amicizia, il riscatto e nonostante non faccia mancare anche momenti a loro modo intensi e drammatici – in questo aiutata dalla brevità dei singoli episodi. Certo siamo lontani dal cult alla Better Call Saul e ci troviamo più dalle parti di After Life anche se con qualche punto in meno perché la concatenazione degli eventi è davvero troppo paradossale. Per fortuna le interpretazioni delle due protagoniste e le loro reazioni valgono da sole, come si diceva un tempo, “il prezzo del biglietto”.

 

Voto: 6