Il delitto Mattarella (2020)

di Aurelio Grimaldi

con David Coco, Donatella Finocchiaro, Leo Gullotta, Ivan Giambirtone

Sinceramente faccio molta fatica a capire come si possa produrre un film tanto modesto (per non dire brutto). Mi sono fatto forza e l’ho visto fino alla fine ma solo perché non conoscevo la storia ma vi garantisco che, se siete curiosi, è decisamente meglio andarsela a leggere su Wikipedia oppure semplicemente saltare direttamente agli ultimi tre minuti della pellicola, in cui voce narrante e scritte su schermo vi forniscono tutte le informazioni del caso, raccontando la sorte dei vari personaggi e dei politici coinvolti.

Il film di Aurelio Grimaldi, manca completamente di pathos ed è realizzato in modo talmente piatto e farraginoso che non ci si riesce nemmeno a indignare per il brutale omicidio, compiuto con la triste collusione dello Stato. La colpa è di una regia degna di una soap opera, di interpreti totalmente inadeguati, modesti e per i quali si finisce per sentirsi in imbarazzo. Insomma, Il delitto Mattarella è tempo sprecato e non c’è un solo valido motivo per dedicargli un’ora e mezza del vostro prezioso tempo.

 

Voto: 3