Omicidio a Easttwon (2021)

di Brad Ingelsby

con Kate Winslet, Guy Pearce, Julianne Nicholson, Jean Smart

Easttown è un paesino della Pennsylvania dove all’apparenza succede poco o niente ma che, nelle dinamiche di una comunità che si conosce fin troppo bene, nasconde segreti, drammi e tragedie. Come quella che ha colpito la detective Mare Sheehan (una bravissima Kate Winslet, sulle cui spalle si regge molto della serie), alle prese con il lutto per il suicidio del figlio, con il divorzio e con un caso di una adolescente scomparsa ormai da più di un anno e di cui, la succitata comunità, sembra non perdonarle la mancata risoluzione del mistero. Le cose si complicano ulteriormente quando viene ritrovato il corpo senza vita di una seconda ragazza.

Ci sono tutti gli elementi classici in Omicidio a Easttown, tanto che inizialmente ho avuto qualche perplessità sulla visione perché l’impressione che avevo era quella di un ennesima serie infarcita di stereotipi del genere. In realtà questo è vero solo in parte, perché nel corso dei sette episodi le indagini poliziesche rappresentano solo una parte di quanto viene raccontato e si affiancano alle dinamiche che regolano i rapporti tra i vari personaggi, i loro dolori, le loro frustrazioni, la loro rabbia… Il tutto crea la giusta tensione narrativa e spinge a proseguire nella visione, episodio dopo episodio.

La sceneggiatura poi si compiace e svia a più riprese lo spettatore, spargendo indizi fuorvianti e lasciando, di volta in volta, credere che il colpevole sia prima uno, poi un altro. Il giochino funziona per buona parte della serie, poi però la corda viene tirata eccessivamente e il susseguirsi di colpi di scena che precedono l’epilogo appaiono un po’ troppo forzati. E la mia impressione è che sarebbe stato meglio “asciugare” un po’ le ultime due puntate.

Ciononostante Omicidio a Easttown si rivela appassionante, offre uno spaccato – magari abusato ma comunque credibile – delle piccole comunità americane e si avvale di un cast di alto livello, dominato da una gigantesca Winslet cui però si affiancano volti meno noti (a parte il redivivo Guy Pearce) ma molto bravi.

 

Voto: 6.5